Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 54/2017
sabato 11 marzo
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
Il Teatro di Dario Fo e Franca Rame in dvd
Mistero Buffo, L'Anomalo Bicefalo, Morte Accidentale di un Anarchico, Lu Santo Jullare Francesco, per un totale di 30 titoli! E' il teatro di Dario Fo e Franca Rame, su Commercioetico.it in edizione dvd+libretto allegato.
Confezione speciale scontata del 62%!
CLICCA QUI
 Il mondo in una stanza
Il mondo in una stanza
Carissimi,
in queste settimane siamo immersi nella storia di Franca Rame e Dario Fo che Rai5 sta trasmettendo ogni lunedì sera alle 21.15.
In redazione è tutto un andare e venire di interviste, di ricerche nell’archivio e di commozione, emozione, tanta.
Questa settimana dedichiamo Cacao a un libro edito da Guanda che è una conversazione tra Dario e Giuseppina Manin dal titolo: Il mondo secondo Fo.
Ve ne proponiamo un brano che ci racconta della casa di Dario a Milano.
Buona lettura!

Il mondo in una stanza
Luminosa, pittoresca, disordinata, la casa di Dario e Franca è cresciuta con loro, in un palazzo di Porta Romana, austero nell’androne ma popolare nel cortile, affollato di centinaia di piante e piantine curate con affettuosa diligenza da un portiere di burbera milanesità. I coniugi Fo ci vivono da trent’anni, un tempo sufficiente per plasmare qualsiasi muro, per trasformare un appartamento in un habitat, a propria immagine e somiglianza. Dove la zona “notte”, quella consegnata al privato e al riposo è senz’altro marginale rispetto alla zona “giorno” aperta, anzi spalancata, a un continuo, frenetico, viavai di persone, amici, politici, studenti, artisti.
Se sono in casa la porta di Franca e Dario è aperta, sempre. E sempre loro due, pur stanchi, pur sfiancati da un “tourbillon de la vie”, che non pare voler dare loro tregua, non si negano a nessuno. Al ragazzo dei centri sociali che li tampina per coinvolgerli nell’ennesima protesta, al prof che li vuole tirar dentro in una lezione, al sindacalista che li vuole portare in piazza. Agli infiniti giornalisti che ogni momento fanno squillare telefoni e telefonini molestandoli sui temi più disparati, da come salvare lo Stato a come salvare l’anima… E i Fo, confermando la regola dei “grandi” pazienti e generosi trovano ogni volta un po’ di tempo per tutti. (...)
(…) Ma a Dario lo spazio non basta mai. Così i suoi disegni finiscono per traboccare inevitabilmente ovunque, si ammonticchiano sui tavoli, si accatastano sulle poltrone, sbucano tra i ripiani della libreria… Talvolta qualcuno finisce anche in cornice. Una serie di quattro Arlecchini, un paio di autoritratti giovanili, dove Fo ritrae un Fo dall’aria severa, senza sorriso, uno schizzo a chine colorate di Jacopo che ritrae l’amatissima Pina (mamma di Dario, NdR), che sorride furba, divertita da tutto quel fantastico casino in cui il suo “teston” l’ha fatta finire. (...)
Dove vari pezzi da musei convivono in perfetta letizia e senza puzza sotto il naso accanto a falsi clamorosi, trovati su qualche bancarella e poi nobilitati dall’abile mano di Fo, capace di truccarli fino a farli diventare più veri del vero.
Dario: “Mi diverte sfidare gli amici al gioco del vero e del falso. Allora apro questa vetrinetta e comincio a tirar fuori i vari oggetti, chiedendo di volta in volta: che ne dici? E’ autentico? Da dove viene?” racconta estraendo da un ripiano dell’étagére di cristallo, che li racchiude, uno dei tanti reperti archeologici sistemati in bell’ordine. E la dimostrazione comincia. Le sue mani grandi sollevano con delicatezza un meraviglioso vaso nero a due manici di chiaro stampo attico. “Il disegno tracciato in ocra gialla raffigura la discesa di Dioniso agli Inferi. Un tratto squisito, di gran raffinatezza” spiega.
Vero?
“Verissimo. Lo acquistai molti anni fa da un grande collezionista romano E poi ecco quest’altro” prosegue afferrandone uno, di forma molto simile, anch’esso nero, anch’esso decorato con le stesse tinte. “Sembrano fratelli no? E invece questo è solo una delle tante copie in vendita nelle bottegucce che spuntano intorno ai vari musei. Quando l’ho trovato era monocolore, queste figure le ho tracciate io ispirandomi a vari modelli originali.” (...)

(continua)
i corsi di alcatraz
10/12 marzo
LE DEE DENTRO LA DONNA - Gruppo di riflessione e crescita personale con Maria Erica Galaverna ed Antonella Zanotti
img
10/12 marzo
IN CUCINA CON ANGELA con Angela Labellarte
img
10/12 marzo
CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE con Angelo Airaghi
img
17/19 marzo
LABORATORIO DEL BOSCO con Antonella Zanotti
img
31 marzo/2 aprile
CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE con Angelo Airaghi
img
31 marzo/2 aprile
IN CUCINA CON ANGELA con Angela Labellarte
img
7/9 aprile
LABORATORIO DEL BOSCO con Antonella Zanotti
img
7/9 aprile
CORSO "LE VOCI DELL'ANIMA" con Laura Pierantoni
img
14/17 aprile
PASQUA AD ALCATRAZ con lo Yoga Demenziale di Jacopo Fo e lo staff di Alcatraz
img
22/23 aprile
CORSO DI BASIC WATSU con Roberto Tordoni
img
21/25 aprile
CORSO DI YOGA DEMENZIALE con Jacopo Fo e i suoi collaboratori
img
24/25 aprile
WATSU TRANSITION FLOW Primo modulo
img
28 aprile/1 maggio
YOGA DEMENZIALE con Jacopo Fo e i suoi collaboratori
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it