Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 197/2015
sabato 26 settembre
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
 Regalati un disegno di Jacopo Fo e finanzia il Nuovo Comitato Nobel per i disabili!
Regalati un disegno di Jacopo Fo e finanzia il Nuovo Comitato Nobel per i disabili!
Jacopo ci regala continuamente magnifici disegni, fantastici, colorati, portafortuna a un prezzo straordinario, che vuoi di più?
Abbiamo un archivio quasi sterminato e ora proveremo, sì proveremo perché sarà durissima :-), a mettere in vendita tutto questo patrimonio.
Ogni giorno, qui sul blog, un disegno di Jacopo in vendita!
I soldi raccolti con la vendita di questi disegni di Jacopo andranno a finanziare le future attività del Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus.
Per acquistare manda una mail a gabriella@alcatraz.it.
CODICE QUADRO: colori-082
- Disegni su cartoncino 200 gr/mq - 28,5x21 cm. - 50,00 euro cad. (57,90 con spese di spedizione)

Coordinate bancarie
BONIFICO BANCARIO intestato a Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili Onlus
BANCA POPOLARE ETICA Iban IT15L0501803000000000137020
Codice Bic CCRTIT2T84A

VAGLIA POSTALE: Beneficiario Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili
Indirizzo Località Santa Cristina, 53 - 06024 Gubbio (Perugia)

Clicca qui per vedere tutti i disegni in vendita

PAYPAL clicca qui
 Le fatiche d’Ercole
Le fatiche d’Ercole
Carissimi,
questa settimana vi presentiamo un libro per ragazzi scritto da Sergio Parini e disegnato da Jacopo Fo. Si tratta de Le Fatiche di Ercole edito da Gallucci Editore, grandiosa casa editrice per bambini e ragazzi.
Ercole è il primo supereroe della storia. Da più di tremila anni si narrano le due dodici avventure mozzafiato: credi che sia facile sconfiggere un drago con sette teste che sputano veleno?
Divertente, con disegni bellissimi...
Ecco qui il prologo, buona lettura!
Prologo

Tanto tanto tempo fa, in Grecia, un paese famoso per gli dèi potentissimi, le donne sagge e i guerrieri coraggiosi, viveva un ragazzo. Il suo nome era Ercole. Era figlio del re degli dèi, Zeus, e di una principessa greca, Alcmena, celebre per la sua bellezza. Ma la regina degli dèi, Era, la moglie Zeus, era gelosa di Ercole, perché era nato dall’amore tra suo marito e un’altra donna.
Quando voleva, Era sapeva essere molto cattiva e crudele. Pensa che, quando Ercole era appena nato, lei scese dall’Olimpo, l’altissima montagna dove viveva con gli altri dèi, apposta per mettere due enormi serpenti velenosi nella sua culla.
Ma non aveva fatto i conti con quel bambino.
Ercole, infatti, già da piccolo aveva una forza straordinaria, dono di suo padre Zeus. Ercole era troppo piccolo per rendersi conto del pericolo. Non sapeva ancora parlare, faceva solo nghé nghé, come ogni bimbo della sua età. Quanto a camminare, non se ne parlava proprio: a stento iniziava a gattonare per terra. Ma sapeva stringere le mani. E tanto bastò. Pensò che quelle bestiacce velenose fossero giocattoli. Ne prese uno in una mano e uno nell’altra e strinse, strinse, strinse. Strinse finché le due bestie non caddero nella culla, morte soffocate!
Per un po’ Era, sconsolata, lo lasciò stare, e il bambino crebbe, ricevendo la migliore educazione possibile a quei tempi. La sua mamma e il suo sposo Anfitrione fecero venire da tutta la Grecia i maestri più bravi e famosi. Un centauro, mezzo uomo e mezzo cavallo, velocissimo e astuto, gli insegnò a cacciare. Anfitrione, imbattibile nelle corse con le bighe, lo rese abilissimo nella guida dei carri con i cavalli. Il nipote di Apollo, dio del Sole, fece di lui un bravissimo arciere. Altri gli insegnarono a combattere con la spada, la lancia e la clava. Altri ancora gli insegnarono la letteratura e la musica. Ricevette un’educazione magnifica. Intanto cresceva: divenne grande, grosso e fortissimo, grazie anche a tutto l’esercizio fisico che gli avevano fatto fare i suoi maestri.
Ma, anche se era forte, non era un bullo, o un attaccabrighe. Era gentile per natura, però sapeva come reagire quando lo sfidavano o gli facevano un torto. Diceva sempre: «Io tratto gli altri come loro trattano me». E guai a trattarlo male! Se si infuriava, per chi l’aveva provocato non c’era scampo.
Un bel giorno si sposò con una bellissima principessa, Megara, e mise su famiglia. Ebbe tre figli ai quali voleva tantissimo bene, erano la sua gioia, insieme a Megara: gli bastava vederla perché anche la più piovosa e buia delle giornate diventasse splendente come il sole d’estate. Insomma, era felice.
Ma Era non poteva sopportare tutta quella felicità. La mandava in bestia.
Lei era gelosa perché Zeus, suo marito, era così orgoglioso di quel figlio forte e possente: nell’Olimpo lo portava sempre ad esempio. «Guardate Ercole, lui, che è ancora un ragazzo, saprebbe salire di corsa sull’Olimpo trascinando due buoi solo con la forza delle sue braccia, mica come i figli che ho avuto con Era, che stanno quassù, pigri e indolenti, a bere e sonnecchiare, guardando la Terra dall’alto di una soffice nuvoletta! Sono solo dei viziati e noiosi!».
Era voleva che Zeus avesse occhi e ammirazione solo per i figli che aveva avuto con lei, non per quell’insignificante umano, figlio di suo marito e di un’altra donna! «Come posso fare per rovinargli la vita, e renderlo infelice per sempre?» si domandava tutto il giorno.
Finché le venne un’idea. E nessuna idea avrebbe potuto essere più crudele. «Ho trovato!» disse tra sé, con una smorfia malvagia sul volto. «Con un incantesimo lo farò impazzire. Gli  metterò nel vino una pozione magica che gli darà visioni e allucinazioni terribili: non capirà più nulla, e quando vedrà la sua famiglia, crederà di avere davanti degli animali feroci e li sterminerà». Così fece. Non contenta, subito dopo il dramma fece riacquistare a Ercole la ragione, in modo che potesse capire cosa era successo. Ercole si mise a piangere. E per giorni e giorni non smise di piangere. «Che cosa ho fatto?!? Che cosa ho fatto?!?» ripeteva in continuazione.
Come poteva rimediare a quel disastro?
Decise di rivolgersi a suo padre, Zeus, il re degli dèi. «Quello che è successo è terribile» gli disse il padre. «Ma non temere: puoi ritrovare la pace e la serenità, puoi tornare a essere felice. Io sono il re degli dèi e posso tutto, anche renderti immortale come noi, e perfino ridarti la tua amata moglie e i tuoi adorati figli. Ma prima dovrai dimostrare di meritartelo. Dovrai essere forte e coraggioso, astuto e determinato. E superare delle prove molto difficili. Vai dal re di Tirinto, Euristeo. Lui ti assegnerà dodici fatiche. Superale tutte, e ritroverai la felicità che hai perso».
«Devo farcela, è la mia unica possibilità» pensò Ercole. «Non è facile, però. Quel tipo, Euristeo, è amico di Era, la mia arcinemica. Mi darà delle prove pazzesche, impossibili da superare».
Sapeva però che non c’era altro modo per riavere la sua famiglia. Così partì per Tirinto.

Per acquistare il libro CLICCA QUI
23-25 ottobre: DI TROPPO AMORE. UN PERCORSO PER APPRENDERE AD AMARE SE STESSI E USCIRE DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA
Un incontro per riconoscere la dipendenza affettiva, guarire le relazioni disfunzionali e apprendere modalità di interazione soddisfacenti e efficaci. Un percorso verso l’amore per se stessi, solo così saremo liberi di scegliere una relazione sana.
Viviamo costantemente alla ricerca di una relazione con l’Altro che sia nutriente e ci appaghi. A volte le relazioni diventano conflittuali e ci mettono di fronte a nodi irrisolti che hanno radici lontane.
In questo percorso indagheremo le varie tipologie relazionali e andremo a comprendere come funzionano.
Attraverso la consapevolezza andremo a scoprire i meccanismi della Dipendenza Affettiva e della Codipendenza, quando il rapporto con l’Altro ci incatena in una dinamica perversa e invischiante da cui non riusciamo più a uscire, e dove non riusciamo nemmeno a restare.
CLICCA QUI
i corsi di alcatraz
2/4 ottobre
SEMINARIO DI HATHA YOGA
img
2/4 ottobre
CORSI 3Hs DI INGLESE
img
2/4 ottobre
LABORATORI DEL BOSCO con Antonella Zanotti
img
9/11 ottobre
CORSO DI BASIC WATSU con Roberto Tordoni
img
9/11 ottobre
CORSO "IL SAPORE DELLE EMOZIONI" Per allenarsi e ri-scoprire e sentire tutto quello che c’è, qui e ora.
img
10/11 ottobre
LA VIA DEL GUERRIERO, un approccio marziale alla vita
img
16/18 ottobre
CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE
img
16/18 ottobre
WORKSHOP DI "CONSAPEVOLEZZA ATTRAVERSO LA VOCE E IL MOVIMENTO"
img
16/18 ottobre
CORSO DI CUCINA con Angela Labellarte
img
24/25 ottobre
CORSO BASE INNER LIGHT HEALING
img
23/25 ottobre
DI TROPPO AMORE. UN PERCORSO PER APPRENDERE AD AMARE SE STESSI E USCIRE DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA
img
30 ottobre/1 novembre
YOGA DEMENZIALE E MASSAGGIO THAILANDESE con Jacopo Fo e Gisella Manganelli
img
30 ottobre/1 novembre
INCONTRO SUL PROGETTO ECOVILLAGGIO SOLARE DI ALCATRAZ
img
13/15 novembre
CORSO "LE VOCI DELL'ANIMA"
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it