Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 41/2017
domenica 17 dicembre
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
 Campagna
Campagna "Anch’io sono People For Planet!”
Udite udite...
Stiamo per mettere online un nuovo fantasmagorico portale che racconterà di persone e di tutto ciò che è legato alla nostra vita e alla vita del mondo: parleremo di ambiente, di animali, di tecnologia, arte e tantissimo altro! Si chiamerà PeopleForPlanet. Siamo certi che anche tu sei People for Planet.
Mandaci un tuo video, realizzato anche con il tuo smartphone o come vuoi, dove ci dici: “Anch’io sono People For Planet!”. Fallo da solo, in compagnia, in casa, sotto la pioggia o dove preferisci!

Utilizzeremo i video che ci arriveranno per la campagna di lancio di People For Planet. Diremo al mondo insieme a te che siamo in questo pianeta e intendiamo viverlo bene!
Invia il tuo video entro martedì 19 dicembre a info@peopleforplanet.it

 Dario Fo e Franca Rame: La nostra storia
Dario Fo e Franca Rame: La nostra storia
Lunedì 18 dicembre 2017, Rai 5, ore 21:15

Puntata 20
Un artista integrale

In questa puntata raccontiamo il rapporto di Dario Fo e Franca Rame con la televisione e in particolare l’esperienza di Trasmissione Forzata.
Dario ne è l’autore e si occupa di tutto come è solito fare in teatro: sua la musica e i costumi che sono affidati nella realizzazione alla sartoria di Pia Rame, sorella di Franca.
Roberto Vecchioni parla del suo rapporto con Franca e canta una canzone a lei dedicata: “Le mie Ragazze” e Nicola Piovani racconta cosa significa produrre musica per il teatro e il cinema.
Con emozione rivivremo il rapporto di grande amicizia tra Dario e Enzo Jannacci.
Ospiti: Nicola Piovani, Roberto Vecchioni, Bandabardò, Enrico Vaime, Stefano Balassone, Mario Pirovano, Moreno Cerquetelli, Renato Carpentieri, Gaia Mezzadri.

Clicca qui per rivedere tutte le puntate
 Superman si è schiantato
Superman si è schiantato
Dal nuovo libro di Jacopo Fo: Superman si è schiantato che potete acquistare qui senza spese di spedizione.

L’universo è MOVIMENTO. Ti ama. Ma tu cerca di sbrigarti

Già qualcuno che aveva neuroni più svegli dei miei, ebbe a dire che su questa terra niente sta fermo. Ma non solo tutto si muove costantemente: evolve addirittura!
Se ti fermi un istante a contemplare la storia della vita sul pianeta, ti salta subito all’occhio che esiste una forza spaventosa che spinge verso l’evoluzione. È come se la natura fosse insaziabilmente
desiderosa di nuove forme, nuovi gesti, nuovi colori e storie.
All’inizio ha creato un universo che dire che è immenso è poco. Già ci sembrava grande quando ci vedevamo al centro di una sterminata galassia composta da miliardi di stelle. Poi si è visto che di galassie ce ne sono decine. Solo nell’ultimo mezzo secolo siamo diventati certi del fatto che ci sono miliardi di galassie. Ma evidentemente l’immensità dell’universo non bastava. Ed è nata la vita. All’inizio c’erano solo microorganismi che non facevano sesso ed era una palla mortale. Per riprodursi si scindevano! E non credo che fosse piacevole. E poi le due parti della scissione erano uguali. Non c’era varietà. Ma quando, dopo qualche centinaio di milioni di anni, questi microorganismi avevano fatto tutto quello che era possibile fare migliaia di volte, si è compiuto un folgorante salto evolutivo fantasmagorico: il sesso. Una cosa complicatissima:
1. devi costruirti un organo sessuale
2. devi trovare una creatura che se lo sia fabbricato con una forma compatibile con la tua.
Miliardi di miliardi di microorganismi giravano con il membro in mano cercando un posto dove metterlo! E andarono avanti così per secoli prima di riuscirci. La riproduzione sessuata moltiplicò per migliaia di volte la possibilità che nascessero figli diversi dai genitori. E lì c’è stato uno scatenamento: petali di fiori, piante carnivore, sputacchi galattici, ali, piume, peli, squame. Gente sugli alberi, sotto gli alberi, sott’acqua, sotto terra, in cielo. Sessi grandi, doppi, tripli. Tripli? Sì, le papere ne hanno
tre. Una passera a tre vie. Un paio di vagine le usano se l’amante gli fa sesso ma ha il becco da pirla e non vogliono farci i paperini insieme.
La terza passera serve per la fecondazione e la usano solo con quelli con gli occhi dolci che recitano Prevert e gli portano il caffè nello stagno.
Dimmi una caratteristica assurda per un animale e ti dico che c’è . Cosa vuoi? Cavallette giganti? Gente che si mangia il partner dopo l’accoppiamento? Vermi che diventano farfalle? Esseri che vivono nell’ammoniaca bollente? Mangiatori di petrolio? Pensa a qualunque cosa: esiste. Va beh, non tutto tutto, ad esempio non esiste il muccapapera con tre orecchie e la coda arboricola per arrampicarsi sui platani.
Ed è meglio così, perchè se gli alberi fossero pieni di mucchepapere, passeggiare nei boschi sarebbe più pericoloso che andare in guerra nel Vietnam.
Per centinaia di milioni di anni hanno continuato a evolversi animali con forme assurde.
E quando una certa direzione evolutiva aveva stufato, arrivava un asteroide o altro disastro e quasi tutti gli animali venivano sterminati e si ricominciava daccapo con nuovi modelli. E` poco noto che i primi grandi animali che colonizzarono la terra erano delle specie di dinosauri di una bruttezza spaventosa. Infatti sono durati poco. Dopo di loro sono arrivati i dinosauri più belli, come il tirannosauro rex e il brontosauro (uno scassacazzi) che erano molto spazio e la varietà era limitata. Piazza pulita anche di questi e sono arrivati i mammiferi: la specie vivente più casinista della storia evolutiva.
Ma a un certo punto non bastavano più neanche i mammiferi, e allora arriviamo noi: gli unici esseri capaci di far esplodere la differenziazione cromatica, olfattiva e cinestetica del mondo. Abbiamo fabbricato le cose più intelligenti come le più pazzesche: dai boomerang al piede di porco, dalla sega elettrica al burro come lubrificante sessuale; teiere col beccuccio al contrario per ustionarsi da soli, lenzuola di lana per coltivare il prurito dermico, iniezioni per trasformare labbra in canotti, cilici, copripeni chiodati come antidoto per le erezioni notturne. E non c’è limite neppure alle imprese umane: abbiamo costruito scarpe numero 740, pizze chilometriche, abbiamo scalato tutte le montagne, c’è qualcuno che si è buttato da un ponte con un elastico legato a un piede e c’è chi s’è mangiato 25 hamburger.
E perfino dei ciechi sono andati in cima al K2 per vedere che effetto fa. Ed erano contenti, anche se hanno detto che il panorama non era un gran che.
Non stiamo lasciando nulla di intentato. L’umanità sta investendo energie da paura nello sforzo di esperire qualsiasi possibilità.
E ci siamo pure messi a fare gli artisti, creando luoghi inventati e addirittura l’arte astratta. E qualcuno è arrivato a vendere la merda in barattolo e siccome non l’aveva fatto ancora nessuno è pure riuscito a venderla a prezzi da tartufo. Che quando ti pagano la cacca come il bianco d’Alba la mattina ti alzi di buon umore e vai a produrre i tuoi 800 euro quotidiani e non ti sembra più di perdere tempo a cagare.
E ora siamo arrivati a costruire interi universi digitali e miliardi di parole che viaggiano da uno smartphone all’altro ogni minuto.

Dio ama i cattivi?
L’idea che il successo arrida ai migliori è una scemenza. Molto spesso i migliori non concludono niente. Dio non premia obbligatoriamente i buoni in questa vita. Come ho detto, si tratta di un’idea ampiamente confutata dagli stessi testi sacri di quasi tutte le fedi, a cominciare dalla Bibbia. Ciononostante è un’idea diffusa nella maggior parte dei credenti che, ahimè, i testi sacri li conoscono per sentito dire. I teologi di tutto il pianeta hanno scritto chilotoni di pagine su questo tema, ma il messaggio non è pervenuto. Non c’era campo.
Io credo che basti guardarsi intorno per capire che sovente i buoni crepano giovani mentre ci sono dei cattivi, malvagi e anche un po’ stronzi che campano fino a cent’anni. E questo perché i cattivi non stanno mai fermi.
Il che spiega perché Berlusconi vinse anche se era cattivo (lui non stava mai fermo neanche con le mani).
La dura verità è che l’universo non odia i cattivi, odia chi sta fermo.
Questo discorso sottintende un’idea che non posso sostenere in modo scientifico, ma alla quale credo fortemente. Ci sono alcune massime che rappresentano mirabilmente questa idea: Dio aiuta gli audaci, aiutati che Dio ti aiuta, chi non risica non rosica. Ammetto che non valgono come prova, ma quantomeno possono indurre il sospetto che secoli esperienze ci abbiano insegnato che se la fortuna è cieca la sfiga ci vede benissimo. E si accanisce su chi si ostina a nuotare contro corrente. Il fiume della vita si muove impetuosamente verso il nuovo e il diverso, se cambi anche tu, se le provi tutte, sei in sintonia con il movimento universale, ti muovi nel fiume della vita alla stessa velocità della corrente. Se invece coltivi l’abitudine, segui le consuetudini, i pensieri dominanti e rifuggi dalle tempeste emotive e dalle sfide, stai cercando di stare fermo in mezzo a una tempesta di eventi e quindi è logico che vieni travolto dalla corrente.
L’idea centrale della «filosofia movimentista» (che modestamente ho inventato io) è che la sfiga sia inarrestabile ma lenta. Se ti muovi abbastanza velocemente, ha più difficoltà a beccarti. E se fai molti tentativi hai più probabilità di andare a sbattere su una sequenza fortunata.
Mi è capitato di parlare con persone disperate perchè non trovavano un amore. Alla domanda: «Quante persone nuove hai conosciuto quest’anno?» davano risposte in termini di qualche decina. In questo caso siamo di fronte a un problema quantitativo, non a una lesione della fortuna in amore. Se vuoi trovare l’anima cugina (gemella è voler troppo) DEVI incrementare le conoscenze: iscriviti a corsi di danza, acquerello, frequenta associazioni di volontariato, escursioni faunistico-archeologiche, vai in crociera. Organizza feste invitando tutti i tuoi nuovi amici, loro ti inviteranno alle proprie.
E così conoscerai centinaia di persone all’anno. Certo è una fatica, ma se stai in casa avendo chiuso a doppia mandata tutti i chiavistelli è improbabile che la persona perfetta per te arrivi a sfondarti la porta a calci e dopo ti salti addosso possedendoti carnalmente sul pavimento.
Cioè , a qualcuno è anche successo, ma parliamo di livelli di culo che a confronto chi vince alla lotteria è uno che sta sui santissimi al creato.
Se tu deciderai che questa idea sul movimento come forma di concimazione della fortuna ha un senso e vedrai la vita come un grande fiume che scorre velocemente e ci impone di nuotare, allora forse ti chiederai: ma questo fiume dove va?

Cacao della Domenica va in vacanza, ci rivediamo domenica 7 gennaio 2018.
Tanti auguri a tutti!

 27 dicembre - 2 gennaio: YOGA DEMENZIALE, TEATRO e VIDEOMAKING ed il CAPODANNO A POIS di Alcatraz
27 dicembre - 2 gennaio: YOGA DEMENZIALE, TEATRO e VIDEOMAKING ed il CAPODANNO A POIS di Alcatraz
Sei giorni da trascorrere ad Alcatraz dedicandosi al relax e alla creatività!
Durante il giorno saranno proposte attività quali: watsu e rilassamento in piscina calda, arte zen, passeggiate guidate nel bosco e tai chi alle quali si affiancheranno le lezioni di Yoga Demenziale con Jacopo Fo e le lezioni di teatro e con Jacopo e Mario Pirovano. Si parlerà anche di video virali, sketch comici e quant'altro ruoti intorno alla comunicazione creativa.
Ad allietare le serate gli spettacoli di Mario Pirovano e Jacopo Fo.
E per il 31 sera... UN CAPODANNO A POIS! Cenone e a seguire musica e balli!
Suca, studiamola
La parola siciliana è stata oggetto di una tesi di laurea in Scienze della Comunicazione presentata da Alessandra Agola. La tesi parla dell’evoluzione e della storia del termine che secondo la neolaureata “Ormai ha un altro significato”.
Dopo questa prima tesi su una parolaccia si apre un mondo.
(Fonte: Ansa.it)
Matrimoni gay in Australia
Una legge che legalizza i matrimoni gay è stata approvata dal Parlamento federale australiano dopo che alcune settimane fa un referendum aveva dato parere favorevole. Il primo ministro australiano, conservatore, dopo il voto ha dichiarato “Che giornata, che giornata per l’amore, l’uguaglianza e il rispetto. È tempo di più matrimoni, più uguaglianza, più amore”.
Un barbecue da record
Il record del più grande barbecue del mondo è andato a Minas, una piccola città dell’Uruguay, dove 100 cuochi hanno lavorato per 14 ore ininterrotte, arrostendo 10 tonnellate di carne alla griglia in un braciere con 60 tonnellate di legna.
Il tutto accompagnato da 4.000 chili di insalata russa.
Non è dato sapere quanti chili di bicarbonato siano stati consumati dopo l’abbuffata.
(Fonte: Repubblica)
Andiamo ai Mondiali!
Con la squadra di Carling. O più precisamente andiamo alle Olimpiadi dopo aver battuto la Danimarca 6 a 5 nella gara dei play off per la qualificazione. Son soddisfazioni.

(Fonte: Repubblica)
Ti aiuto io!
Maratona di Dallas, Ariana Luterman sta per tagliare per prima il traguardo quando si accorge che un’altra atleta, Chandler Self, si sta sentendo male. Allora Ariana si ferma e aiuta la collega e amica, e così le fa vincere la corsa. “E’ stato un gesto istintivo” ha dichiarato ai giornalisti.
Salvi per un pelo
E’ il nome dell’associazione di barbieri ed estetisti che a Napoli ogni settimana si dedica a tagliare barba e capelli a chi ne ha bisogno ma non si può permettere di pagare. Alle signore viene offerta piega, permanente e manicure.
Ogni lunedì i membri dell’associazione montano un gazebo in una piazza della città e armati di poltrone, phon, smalti e spazzole offrono un servizio di qualità.
(Fonte: Tgcom)
Un po’ di benzina
Philadelphia, Kate McClure, 27 anni stava tornando a casa quando sull’interstatale è rimasta senza benzina. Sono le 11 di sera e lei è in preda al panico, quando le si avvicina un senzatetto che la rassicura e con gli ultimi venti dollari che ha in tasca va al distributore più vicino e le porta la benzina. Kate per ringraziarlo ha fatto partire una raccolta fondi sui social. Voleva raccogliere 10mila dollari ma ne sono arrivati 300mila.
Gli ha regalato un distributore.
Automedicazione per gli oranghi
E per farlo usano le piante. Uno studio pubblicato su Nature ha rilevato che gli oranghi del Borneo per alleviare i dolori muscolari masticano e applicano sulla parte dolorante le foglie della Dracaena cantleyi.
Molti sono i casi in cui gli animali si curano con le piante ma è la prima volta si è notata l’applicazione di un antinfiammatorio negli animali.
E non solo, pare che siano soprattutto le femmine a usare questo medicamento, probabilmente perché risentono del peso extra dei cuccioli.
Insomma, le mamme di orango soffrono di mal di schiena?
(Fonte: Greenme)
Un condominio di legno
Si sta realizzando a Berlino ad opera di un architetto italiano, Paolo Conrad Bercah. Il condominio si chiama «Urbanest» ed è un nuovo edificio di 5 piani con 9 unità abitative. Nel nuovo palazzo il cliente si affida alle superfici in legno naturale per soffitti, finestre, ma anche per la facciata esterna esposta a sud e per i divisori. Un condominio di questo genere può essere costruito in pochissimi giorni.
«I requisiti per l’isolamento acustico e la protezione antincendio sono realizzati con controsoffitti in composito legno-cemento e con elementi di impilamento del pannello visibili sul lato inferiore» ha dichiarato Bercah.
(Fonte: Corriere)
Arrivano i Klingon
Sembra un grande sigaro l’oggetto non identificato entrato nel nostro sistema solare. Gli astronomi di tutto il mondo hanno puntato i loro telescopi su questo “oggetto” lungo 400 metri e largo 40. "La cosa più probabile è che sia di origine naturale, ma dal momento che è così particolare ci piacerebbe verificare se vi sia un qualche segno di origine artificiale come emissioni radio", ha commentato Avi Loeb, professore di astronomia ad Harvard.
Oppure è Babbo Natale che si è stufato delle renne.
(Fonte: Ansa.it)
Gli uomini soffrono di più
Lo studio pubblicato sul British Medical Journal e e firmato dal professor Kyle Sue, professore di medicina di base alla Memorial University di Newfoundland in Canada, chiuderebbe l’annosa questione degli uomini che quando hanno 37,2 di febbre si lamentano come se stessero per morire.
Sarebbe tutta colpa del testosterone che debilita il sistema immunitario del maschio e aumenta la probabilità di contrarre l’influenza nonché le varie complicazioni. Le donne, da questo punto di vista sono più protette.
Sì, ok, ma non si spiega perché si lamentano così tanto. Che il testosterone richieda anche un surplus di coccole?
(Fonte: Huffingtonpost)
Una nuova isola per andare su Marte
E’ sorta nel Regno del Sud Pacifico di Tonga ed è sorta dopo l’eruzione di un vulcano sottomarino nel 2015. Ora sembra sia stabilizzata ed è oggetto di studi da parte della Nasa perché potrebbe essere interessante per l’esplorazione di Marte.
L’hanno battezzata Hunga-Tonga-Hunga-Ha'apai, ma per semplicità noi la chiameremo Anna. (Fonte: Corriere)
Restituite il bambolotto!
Qualche sera fa a Dolo, in provincia di Venezia, i ladri hanno svaligiato l’auto di Valentina. Tra le altre cose di valore, soldi, documenti, oggetti, si sono portati via anche il bambolotto della figlia e lei ora ne chiede la restituzione su Facebook: "Mia figlia è disperata. Non capisce perché le abbiano portato via il suo bimbo".
Su, fate i bravi che è Natale.
(Fonte: Ansa)
500mila luci a led
E’ la passione degli statunitensi quella di addobbare la casa e il giardino di migliaia di lucine ed effetti speciali per il Natale. E volevamo essere da meno noi? Macché, Massimiliano Goglio, lombardo di Melegnano, che ovviamente lavora nel settore dell’illuminotecnica ha iniziato a posare i primi cavi di lucine il 20 agosto e non ha più smesso.
Ora sono quasi 500mila e si accendono alle 17 fino alle 22.
Nel video di reporterpercaso potete ammirare lo spettacolo, munitevi di occhiali da sole.
(Fonte: MilanoToday)
VIDEO
Trapianto di coralli in Australia
E’ andato a buon fine l’esperimento di un gruppo di scienziati che ha “trapiantato” milioni di larve in particolari zone danneggiate della barriera corallina australiana. Queste larve proteggeranno i futuri coralli da onde e correnti aiutandone così lo sviluppo. (Fonte: Ansa)
Le robot cameriere
Sono bianche e azzurre e si muovono con leggiadria facendo sfoggio di un colorato foulard: sono i robot che servono i clienti di un ristorante a Chennai, in India.
Non sono molto loquaci ma sorridono anche se non si da loro la mancia.

(Fonte: Corriere.it)
A Dubai l’ospedale dei cammelli
E’ il primo al mondo l’ospedale per soli cammelli aperto all’inizio di dicembre a Dubai. Può ospitare fino a 20 animali ed è dotato di sala operatoria e raggi X.
"Dobbiamo prenderci cura dei cammelli non solo allevandoli ed educandoli, ma anche potendoli curare da un punto di vista medico", afferma il direttore della struttura Mohamed Al Bulooshi.
Chissà se curano pure i dromedari…
(Fonte: Repubblica)
i corsi di alcatraz
27 dicembre/2 gennaio
CAPODANNO AD ALCATRAZ
img
27 dicembre/2 gennaio
YOGA DEMENZIALE, TEATRO E VIDEOMAKING, il Capodanno di Alcatraz
img
30 dicembre
CAMPANE ARMONICHE E WATSU
img
7 gennaio
CAMPANE ARMONICHE E WATSU
img
13/14 gennaio
CORSO DI BASIC WATSU
img
9/11 febbraio
WEEKEND DI CARNEVALE
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it