Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 4/2018
domenica 28 gennaio
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
 Cos’hai di meglio da fare che metterti nei guai?
Cos’hai di meglio da fare che metterti nei guai?
di Jacopo Fo

Non sta soffiando il vento della rivolta
Il mare è calmo e gli squali la fanno da padroni
E sembra proprio che i piccoli pesci non abbiano molte possibilità
Ma abbiamo intenzione di uscire lo stesso
Non faremo grandi cortei per le strade perché siamo maledettamente pochi
E abbiamo visto che gridare e marciare non serve a un granché
E quelli che potrebbero venire sono a casa a leccarsi le ferite
O sono troppo stanchi perché il lavoro è stato massacrante
Ma qualche cosa possiamo fare anche in pochi
Se ci connettiamo e non perdiamo tempo a discutere di quello che non va
E progettiamo azioni concrete da mettere in campo domani
Abbiamo qualche probabilità
Useremo il comico e il grottesco, la satira e l’imprevedibile
Ci sono per fortuna anelli deboli nelle catene che bloccano il progresso
È difficile scovarli
Ma non è impossibile
E non serve molta gente per romperli
Quando hai scoperto perché sono fragili
Non sono certo un leader
Non ho nessun partito, nessuna forza
Proprio come te
Ma ho degli amici che sanno suonare
se ci mettiamo insieme
possiamo stupire
E lo stupore moltiplica le possibilità
Forse cambieremo il mondo
Forse non concluderemo niente
Ma sarà comunque giusto e appassionante provarci
E probabilmente alla fine vinceremo
Perché vincere è molto meglio che perdere
E a noi piacciono le cose migliori
Tu magari pensi
“Sono solo le solite chiacchiere sciocche”
Ma noi facciamo solo azioni sciocche
Perché quelle troppo intelligenti non funzionano
Non ti posso dire dove andremo, in costume da batteri
Non posso dirti cosa faranno 3 infermiere e 3 sub in giro per la città
E neanche raccontare dove andremo vestiti da preti, suore e guardie svizzere
E dov’é nascosto un’intero quartiere abbandonato sotto la città
Perché costruiremo una capanna di legno sopra un ponte spezzato?
Perché pianteremo alberi sopra un altro ponte?
Perché in due sono andati in cima all’Himalaia per fare sesso?
Non si può dire quando con la telecamera accesa chiederemo ai passanti perché i neri hanno i denti bianchi
E come mai adesso Lord Fener sta con noi
Non si deve sapere quando Margherita andrà a cena con un tale che ha molte storie da raccontare
E cosa faremo quando raggiungeremo in barca la grande isola di plastica nell’oceano
Abbiamo bisogno di sfruttare il vantaggio della sorpresa
È l’unico modo per affrontare le sterminate Armate della Noia
e avere qualche possibilità
Alcune azioni sono già compiute ma si saprà solo tra un po’...
Altre imprese partiranno domani
L’obiettivo è causare una buona notizia ogni giovedì
Alle 11,30
Perché in certi casi ti serve la costanza e la puntualità
Siamo pochi, certo, ma non è necessaria troppa gente per fare un gran casino
Serve tirare fuori un’idea che non è ancora stata pensata
E metterla in pratica subito
Per vedere che effetto fa
Ad esempio quante persone ci sosterranno il gioco
Quante andranno a dire a chi stimano: “Facciamo un’azione anche noi”
Piccoli gruppi
Niente capi
Niente bandiere
E qualche buona idea
Sì, il vento non soffia
Sì c’è sfiducia e stanchezza
Ed è difficile aver voglia di dipingere sul mare in tempesta
D’altra parte la sfiga si muove lentamente
E se ti metti a correre non ti piglia quasi mai
Cos’hai di meglio da fare che metterti nei guai?
 Il Manifesto di People for Planet
Il Manifesto di People for Planet
Come immaginiamo il mondo di domani? Come lo vogliamo? Qualunque sia la nostra aspirazione sappiamo che i nostri sogni si costruiscono oggi. E si costruiscono insieme.

Ci sono giornali che ti dicono che cosa è successo ieri.
People For Planet ti racconta cosa succederà domani.


People For Planet siamo noi, quei milioni di cittadini che amano il confronto rispettoso con gli altri individui e con il nostro amato pianeta, una moltitudine di persone interessate ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e della solidarietà.

People For Planet siamo noi: un giornale digitale ben informato e anche un sistema di connessione e cooperazione, un luogo dove si incontrano le persone che in questo momento stanno costruendo il pianeta di domani.

People For Planet è quindi anche uno strumento concreto di discussione, dal quale far nascere nuove idee, iniziative, proposte.

Quindi proponiamo:
3 leggi facili, utili e di buonsenso

Legge 1: Controllo preventivo dei contratti rivolti al pubblico, per evitare abusi

Ogni giorno ciascuno di noi firma qualche contratto già preparato da una grande azienda: quando scegliamo l’operatore telefonico o la banca, quando stipuliamo un’assicurazione…
Si chiamano “contratti per adesione”, perché non si può fare altro che aderire alla loro offerta.
A volte ci si accorge solo dopo qualche tempo che qualcuna delle clausole danneggia noi consumatori. Per far valere i nostri diritti bisogna fare causa, andare da un giudice, un procedimento lungo e costoso a cui spesso rinunciamo.
Non sarebbe più opportuno, e di buonsenso, far controllare la trasparenza di questi contratti PRIMA che vengano proposti ai consumatori?

People For Planet propone di istituire un’Autorità Indipendente Amministrativa (AIA), un gruppo di persone competenti in materia giuridica, alla quale le grandi imprese debbano sottoporre i contratti PRIMA di farli firmare.
Migliaia di potenziali cause evitate, più protezione per i consumatori.
Per approfondire clicca qui

Legge 2: Farmaci sfusi, per evitare sprechi
In Usa e in Germania si va in farmacia e si compera esattamente il numero di pasticche che il medico ha prescritto. In questo modo si evita di riempire i cassetti con medicine inutili che dopo un po’ scadono e che possono essere assunte per errore.
Non è solo una questione di sicurezza: evitando di acquistare confezioni esagerate di farmaci e utilizzando quelli sfusi, risparmieremmo non solo noi, ma anche lo Stato. Inoltre diminuirebbero i problemi nello smaltimento di prodotti che, disperdendosi nell’ambiente, contribuiscono a inquinarlo.
Uno studio curato dalla sezione giovani dell’Anaao, l’Associazione dei medici e dei dirigenti del Servizio sanitario nazionale, quantifica in 6mila tonnellate i farmaci che gettiamo ogni anno nella spazzatura.
People For Planet propone di adottare anche in Italia la distribuzione dei farmaci sfusi.
Più salute, meno sprechi e ambiente più pulito.
Per approfondire clicca qui

Legge 3: Filtri anti microfibre, per ridurre l’inquinamento
Il mare si sta riempiendo di microfibre plastiche che si staccano dai tessuti sintetici durante il lavaggio in lavatrice. Pochi sanno che ogni ciclo di lavaggio di 6 kg di capi d’abbigliamento sintetici rilascia nell’acqua fino a 700.000 microfibre di dimensioni tra 1 e 5 mm!
Molte di queste microfibre finiscono nel mare, pesci e molluschi le ingurgitano facendole entrare così nella catena alimentare. Altre finiscono anche nell’acqua che beviamo!
People For Planet propone di rendere obbligatorio il montaggio, sulle lavatrici, di un filtro anti microfibre.
Vestiti puliti e habitat marino tutelato.
Per approfondire clicca qui

Iniziamo da queste 3 leggi. Questo è solo l’inizio. Il buonsenso al potere!

Per sottoscrivere il Manifesto invia una mail a firma@peopleforplanet.it

La Futura scuola
Si chiama proprio Futura l’evento che si è tenuto nei giorni scorsi a Bologna organizzato dal ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Comune per fare il punto sui temi del Piano nazionale scuola Digitale (Pnsd), introdotto con la legge 107 del 2015.
Sono stati presentati tantissimi progetti realizzati nelle scuole di tutta Italia: i ragazzi dell’Istituto professionale di Pomigliano D’Arco sono arrivati nel capoluogo emiliano con un tour virtuale della Reggia di Caserta, gli allievi di Aversa hanno stampato in 3d alcuni robot. Gli alunni della quinta A della primaria Viscardi di Bologna hanno realizzato un libro che si accende e si anima. I ragazzi del Volta di Perugia facevano assaggiare una gelatina dal gusto di pomodoro e basilico…
Piccoli geni crescono.
(Fonte: Corriere.it)
Psicosi da record
Ashrita Furman, 63enne di New York, detiene 600 record registrati nel Guinness dei primati. Ha preso al volo 47 pop corn al caramello lanciati da due metri di distanza, ha rotto 31 zucche in un minuto e l’ultima impresa lo ha visto portare un tosaerba in bilico sul mento per 71 metri. Lo chiamano “Mister versatibilità”, noi avremmo in mente anche altri nomi.
Tanti pupazzi di neve
Sono addirittura 2018 i pupazzi di neve costruiti nel parco di Harbin (nella provincia di Heilongjian) in Cina. Sono stati realizzati da 200 scultori guidati da Hou Yingli, capo del progetto.
Il più grande è alto 20 metri.
Il problema è stato trovare 2018 carote.
(Fonte: Tgcom)
Per piacere, entrate dalla porta
Stanco dei ripetuti furti nella sua rimessa agricola di Oratino (Campobasso) e soprattutto stanco di dover riparare a ogni piè sospinto il tetto della rimessa che veniva ogni volta sfondato, il proprietario ha affisso un cartello dove è scritto: “Non entrate dal tetto, ci sono le chiavi a disposizione” con un freccia che indica dove si trovano e un altro cartello, probabilmente ironico che dice: “Se avete bisogno ancora e ancora di altro fatemi sapere. Grazie”.
(Fonte: Primonumero.it)
Diamoci all’agricoltura
La Regione Sardegna ha pubblicato un bando con scadenza il 2 marzo per assegnare ai giovani terre incolte.
Dopo la prima assegnazione di dieci lotti per un totale di 670 ettari, questa seconda assegna 16 lotti su un territorio di 13 comuni. Sono dati in affitto agevolato anche due siti militari a under 40 per attività agro-silvo-pastorali. Ayooo!
Con olio di palma!
Agricolture of Basin, uno dei principali produttori di olio di palma della Thailandia ha avviato un progetto con la giapponese Osaka Gas per la produzione di biogas dalle acque reflue generate dai processi produttivi.
I refluii fermentati verranno raffinati in metano.
(Fonte: Il Manifesto)
Un ospedale tutto colorato
E’ il reparto di risonanza magnetica dell’ospedale pediatrico di Bari disegnato da Sally Gallotti, designer e illustratrice Disney.
Non si tratta solo di dipingere animaletti e colori, il progetto è scientifico: in basso i dettagli, ad altezza occhi dei bambini più piccoli, poco sopra pesci, pirati e delfini per gli adolescenti e in alto il cielo stellato per i genitori, per aiutarli a rilassarsi.
Bellissimo l’apparecchio per la risonanza, un coniglietto, un micio e una volpe fanno da portieri accogliendo il bimbo che così avrà l’impressione di entrare in un mondo fatato.
Basta poco, che ce vo’ per replicarlo in tanti altri ospedali e perché no, anche dove ci sono gli adulti?
(Fonte: Repubblica)
Carrozzati’s Karma
Sta spopolando in rete un video di una ragazza disabile che utilizzando la musica di Occidentali’s Karma le “canta” alle istituzioni. In pratica il messaggio e: “Se abbattete le barriere architettoniche, quelle mentali ci faranno un baffo”.
Maria Chiara ed Elena sono due sorelle che hanno gravi problemi di mobilità e la loro protesta è molto semplice, come dichiarano: “Scherzi a parte, se sei disabile ma puoi uscire quando vuoi perché hai l’assistenza, puoi viaggiare su un bus accessibile e puoi entrare nei locali che vuoi, i pregiudizi delle persone passano in secondo piano (ma anche terzo o quarto piano!). Nel senso che diventa un problema solo loro, e non più nostro”.
Inattaccabile e il video è molto divertente.
VIDEO
Una borsa fatta di mais
Rosa Tengattini è una pensionata di Paratico, un piccolo paese sul Lago d’Iseo, e costruisce bellissime borse con le foglie di mais che raccoglie durante la mietitura in estate. Sei ore di lavoro ed ecco una bella borsa pratica, a chilometro zero, e anche solidale: Rosa invia infatti il ricavato della vendita a un missionario che sta a Cuba che può così comperare cibo per i bimbi poveri dell’isola caraibica.
(Fonte: Ansa.it)
Anche i cammelli si fanno di botox
Il montepremi del King Abdulaziz Camel Festival, in programma vicino a Riad, è di tutto rispetto: 57 milioni di dollari. Ecco spiegato perché i proprietari dei 30mila cammelli in mostra sono disposti a tutto pur di vincere. Ma nulla sfugge agli occhi attenti dei giurati, che si sono accorti che una dozzina di cammelli aveva le labbra decisamente troppo pronunciate e così hanno scoperto che ai poveri animali era stato iniettato il botox.
I criteri di bellezza di questi maestosi animali sono l’altezza, la forma, il posizionamento della gobba e, appunto, le labbra grandi e carnose.
Ok, ma il canotto anche no. 
(Fonte: Ansa:it)
Guarire creando
Dal 2012, nell'Ospedale dei Bambini di Brescia si sperimentano con successo creatività e fantasia nella guarigione: quest'anno 99 pazienti dai 4 ai 21 anni, ricoverati in 6 reparti pediatrici, impegnati in un lavoro collettivo di 250 ore, hanno realizzato 11 cortometraggi d'animazione che verranno proiettati oggi al cinema Nuovo Eden. "Cartoni animati in corsia" è divenuto un progetto permanente, da due anni volto anche a colmare il divario tra ospedale e scuola, con il concorso di scrittura "Cartoni animati dall'Aula alla Corsia", a premiare le migliori storie degli scolari bresciani con la realizzazione dei cartoni animati da parte dei pazienti. E' un progetto di Avisco (http://www.avisco.org), in collaborazione con l'Ufficio scolastico territoriale di Brescia.
(Fonte Bresciaoggi, segnalata da Davide Calabria, grazie!)
Pagare una bottiglia 34mila euro e non bere
Una magnum di champagne dal costo di 34mila euro doveva servire festeggiare un compleanno in un locale esclusivo di Ibiza. Tutto bene se non fosse che la bottiglia è scivolata di mano al festeggiato ed è finita a terra. Rompendosi.
Si è brindato a gazzosa e lacrime.
(Fonte: Repubblica)
VIDEO
La Svizzera è la più green
Secondo quanto afferma l’Environmental Performance Index, EPI stilato dagli atenei di Yale e Columbia e presentato al World Economic Forum di Davos, la Svizzera è il Paese più green.
La classifica viene stilata in base all’indice di sostenibilità ambientale e vede l’Italia al 16esimo posto per la cattiva qualità dell’aria urbana e dei trasporti. Vanno molto peggio Cina e India, rispettivamente al 120esimo e al 177esimo posto.
(Fonte: Ansa.it)
Arriva il raggio traente
La tecnologia di Star Trek è sempre più vicina a noi. Dopo le cuffie traduttrici ora arriva anche il raggio traente. Uno studio dell’Università di Bristol e pubblicato su Physical Review Letters  racconta che il segreto di questa nuova invenzione sarebbero gli ultrasuoni. "I principi su cui si basa l'esperimento sono ben consolidati e dimostrati. Tuttavia la ricerca introduce una strategia particolarmente efficace per intrappolare oggetti di dimensioni macroscopiche, in particolare sulla scala di qualche centimetro", ha dichiarato il fisico Roberto Di Leonardo, dell'università Sapienza di Roma. Finora il raggio cattura insetti e può manipolare farmaci e strumenti chirurgici nel corpo umano. Attenti, se sentite una particolare attrazione, potrebbero essere i Romulani.
I fondali dell’Oceano antartico
Per la prima volta sono stati esplorati e documentati i fondali nel mare di Wadell visti da un sottomarino di Greenpeace.
"La nostra prima immersione nell'Oceano Antartico è stata davvero sorprendente", afferma John Hocevar, biologo marino di Greenpeace e pilota del sottomarino. "Non sapevamo cosa aspettarci e abbiamo trovato una ricca biodiversità fatta di spugne, coralli, stelle di mare, gigli di mare e altri echinodermi. Davvero incredibile trovare un tappeto di specie viventi così diverse tra loro. Spero che il nostro lavoro aiuti a mostrare perché dobbiamo proteggere questo ecosistema"
(Fonte: Repubblica.it)
VIDEO
i corsi di alcatraz
9/11 febbraio
WEEKEND DI CARNEVALE
img
9/11 febbraio
WEEKEND DI CARNEVALE
img
16/18 marzo
IN CUCINA CON ANGELA
img
16/18 marzo
CORSO DI TAI CHI, SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE
img
30 marzo/2 aprile
PASQUA AD ALCATRAZ con YOGA DEMENZIALE
img
20/22 aprile
CORSO DI TAI CHI, SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it