Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 30/2017
domenica 24 settembre
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
Da Lo Zen e l'arte di Scopare a Guarire Ridendo, fino alle ultime pubblicazioni.
CLICCA QUI
 In onda lunedì 25 settembre 2017, RAI5, ore 21:15
In onda lunedì 25 settembre 2017, RAI5, ore 21:15
Dario Fo e Franca Rame: la nostra storia
Puntata 14: Morte accidentale di un anarchico

Il 12 dicembre 1969 scoppia una bomba nella Banca dell’Agricoltura a Milano. Il bilancio è di 17 morti e 88 feriti. E’ la prima strage di Stato, l’inizio degli anni bui del terrorismo o come dirà qualcuno: la fine dell’innocenza. La tensione è altissima.
La prima pista seguita dagli inquirenti è anarchica e viene arrestato, insieme ad altri, Giuseppe Pinelli che durante un interrogatorio “si butta” dalla finestra al quarto piano della Questura di Milano. Uno strano suicidio a cui credono in pochi: si comincia a sospettare che Pinelli sia stato gettato giù dalla finestra intenzionalmente.
Morte accidentale di un anarchico è uno degli spettacoli più rappresentati di Dario Fo nel mondo. La storia è semplice: un pazzo finge di essere un ispettore mandato da Roma e inizia a interrogare tutti i poliziotti implicati, evidenziando contraddizioni e incongruenze. L’impatto è clamoroso. Scritto in pochissimi giorni e aggiornato continuamente via via che venivano alla luce fatti nuovi la commedia diventa la prima vera controinformazione in forma di teatro.
Intervengono: Piero Colaprico, Luciana Castellina, Marco Boato, Renato Carpentieri, Lucia Pinelli, Germana Calabresi, Steve Della Casa.
Per rivedere le puntate andate in onda fino a oggi clicca qui
 La storia di Inanna – Seconda parte
La storia di Inanna – Seconda parte
(vedi la prima parte qui)

La cosa divertente di questa storia è che esiste un pezzo della Bibbia che non è così esplicito ma che è altrettanto scioccante ed è un brano che inizialmente, inserito quando fu redatta, non venne inserito perché i rabbini dissero che non era il caso di mettere un brano del genere in un libro sacro. Ci fu una rissa e 150 anni dopo ci fu un’insurrezione femminile perché quel pezzo veniva cantato nei matrimoni. La sacralità del matrimonio per il popolo veniva celebrata con questo canto d’amore delicatissimo per cui le donne volevano che fosse inserito nella Bibbia e costrinsero i rabbini a fare l’unica modifica che sia mai stata fatta sul Vecchio testamento.
Questa canzone è bellissima e c’è una stranezza per quanto riguarda il colore della pelle, infatti inizia con la fanciulla che parla e dice:
“Bruna sono ma bella,
o figlie di Gerusalemme,
come le tende di Kedar, (che erano nere, NdR)
come i padiglioni di Salma.
Non state a guardare che sono bruna,
poiché mi ha abbronzato il sole”.
E’ un inizio stranissimo, sembra che sia di colore, non semplicemente abbronzata. Però il ritmo di questa poesia nella struttura è molto simile al precedente.
In un altro brano lei dice: tu sei dolce come lattuga cresciuta sul bordo del fiume, c’è questo gusto per i paragoni che è meraviglioso.
Tornando a Inanna, la cosa curiosa è che nel Gilgamesh, scritto 500 anni dopo, Inanna non è più una dea, non è più la donna meravigliosa che ha dato ricchezza e conoscenza all’umanità. E’ una poco di buono.
Che cosa è successo nel frattempo? La prima ondata di guerrieri allevatori si è civilizzata ma la società matriarcale si è diluita perché i conquistatori hanno portato la loro cultura, poi è arrivata un’altra ondata e un’altra ancora… il Gilgamesh viene scritto quando la cultura è completamente cambiata.
I meccanismi della storia si vedono in trasparenza negli scritti. Gilgamesh è questo grande eroe, un semidio, compie grandi imprese. Inanna lo vede e se ne innamora perché è bellissimo e fortissimo e gli chiede di stare con lui, colma di desiderio. Gilgamesh le risponde che non ci pensa nemmeno, qualunque cosa facesse per lei, da portarle il miele la mattina e i datteri la sera, lei lo avrebbe distrutto, come aveva fatto con tutti gli altri uomini che aveva avuto.
E la accusa addirittura di aver ucciso l’amante Dumuzi, quando invece lei era scesa nel mondo dei morti per andare a liberarlo.
Insomma, viene riletta la storia, Gilgamesh la accusa di essere una prostituta perché ha sedotto il povero dio delle acque rubandogli i suoi segreti, omette di dire che poi li ha regalati all’umanità.
Un chiaro esempio di fake news, di mistificazione, di distruzione dell’identità della dea perché non è più importante, ora c’è un dio, la società matriarcale è stata abbattuta. Ora abbiamo la società patriarcale che deve affermare che la dea, la Grande Madre, non conta niente. Quindi viene riscritta la storia e tutte le grandi imprese di Inanna i suoi sacrifici, i doni meravigliosi in favore dell’umanità le vengono rovesciate addosso.

Quante balle ci hanno raccontato su tutto.
Credo sia importante capire che i giudizi che diamo sulla realtà spesso sono viziati dal fatto che partono da affermazioni tecnicamente sbagliate.
Ma ne parliamo nella prossima puntata.
(continua)
Wiwanana al Perugia Social Film Festival
Lunedì 25 settembre a Perugia, Cinema Sant’Angelo (via Lucida 6), all’interno del Perugia Social Film Festival, verrà proiettato Wiwanana, il film del progetto Il Teatro Fa Bene. Ore: 17:45.
A seguire dibattito con Jacopo Fo e Iacopo Patierno, rispettivamente produttore e regista.
Qui il programma del PerSo Festival
Il sito: persofilmfestival.it
Il sito de Il Teatro Fa Bene, dove potete vedere il trailer di Wiwanana: ilteatrofabene.it
Storie di ladri (in coda alla Posta)
Ufficio postale di Monteverde, Roma: entra, prende il numeretto e si mette in coda. Quando è stato il suo turno ha estratto una pistola e ha intimato la cassiera di consegnargli i soldi.
Peccato che la signora abbia iniziato ad urlare costringendolo ad andarsene a mani vuote, era stato molto educato.
Riconosciuto grazie alle telecamere a circuito chiuso, è stato denunciato.
(Fonte: Roma.repubblica.it)
Eolico costa meno del nucleare
E’ la prima volta che accade: i nuovi impianti offshore eolici del mare del Nord producono energia elettrica che costerà ai cittadini britannici meno di quella prodotta dalla centrale atomica di Hinkley Point.
Là dove c’era un carcere ora c’è una città
Ad Amsterdam l’area dell’ex carcere Bujlmerbajes diventerà un quartiere green autonomo dal punto di vista energetico. La gara d’appalto è stata vinta dall’Office for Metropolitan Architecture (OMA) uno studio di fama internazionale che conserverà il piano del carcere aggiungendo ponti pedonali e ciclabili così che l’intero quartiere sarà interdetto alle auto e privilegerà giardini e aree riservate.
I lavori inizieranno nel 2018.
(Fonte: Rinnovabili.it)
La mensa scolastica autogestita
Comune-info racconta la storia di due piccoli comuni della provincia di Cremona, Quintano e Pieranica, che dopo la chiusura della mensa comunale hanno deciso di autogestirsi la mensa scolastica gestita da genitori e volontari.
“Da oggi i nostri bambini non mangeranno più cibo industriale ma artigianale – spiega Veronica Delcarro, coordinatrice del progetto – e saranno tutte ricette fantasiose che mettono allegria.
Un dipinto sui tetti di Napoli
O meglio, sul terrazzo del complesso dell’ex ospedale della Santissima Trinità delle Monache ai Quartieri Spagnoli.
La tela, di 1500 metri quadrati è stata dipinta con il compressore dal pittore milanese Roberto Coda Zabetta e mostra vortici di colore che si integrano con il paesaggio.
Sarà inaugurata il 22 settembre e l’artista stesso indicherà agli spettatori 8 diversi punti di vista lungo la Pedamentina per variare la percezione: dal punto più basso che consentirà un’immersione nel quadro a quello più alto (San Martino) che regalerà il colpo d’occhio.
(Fonte: Repubblica)
La plastica di canapa
L'idea è di due ragazzi siciliani, Giovanni Milazzo e Antonio Caruso, che hanno fondato Kanèsis, una startup che nel nome ha unito la parola canapa e il termine greco ????s?? (kinesis), ossia ‘movimento’.
Giovanni e Antonio hanno inventato una plastica biodegradabile e non inquinante, senza petrolio, in grado di essere utilizzata anche per oggetti di uso comune resistenti e funzionali unendo la canapa agli scarti vegetali delle aziende agricole.
Un bellissimo esempio di economia circolare.
(Fonte greenme.it)
Che dolore!
Lo scorso 15 settembre i medici di Worms, in Germania, si sono trovati davanti a uno strano caso. Al Pronto Soccorso si è presentato un uomo che aveva il pene incastrato nel buco di un disco per pesi da 2,5 chili. Per liberarlo ci sono volute tre ore di intervento e i medici hanno dovuto spezzarlo. Il disco, intendiamo. L’uomo, di cui ovviamente non sono state note le generalità, ha detto che non lo rifarà mai più e che già che c’è non andrà neanche più in palestra.
Voglio giocare anche io!
Argentina. Il giocatore del San Lorenzo doveva tirare un calcio d’angolo quando un cagnolino ha fatto irruzione in campo e ha cominciato a giocare con il pallone.
Il cronista non ha battuto ciglio e ha continuato la telecronaca come se l’animale fosse il dodicesimo giocatore, e gli ha anche fatto un’intervista a fine partita.

VIDEO
Le Buone Notizie del Corriere della Sera
Il mondo sta veramente cambiando se il Corriere della Sera dedicherà ogni settimana nel numero del martedì un inserto di Buone Notizie di 40 pagine. Il primo è uscito ieri e in copertina si racconta la storia di una cooperativa sociale che si chiama Quid che recupera gli scarti dei tessuti di grandi aziende e li trasforma in capi firmati. La cooperativa è stata fondata nel 2013 da Anna Fiscale e ha iniziato con 13 dipendenti che ora sono 80: tra loro ex detenute, detenute che lavorano in un laboratorio nel carcere di Verona, vittime di tratta. A fine anno fattureranno 2 milioni di euro.
Anna Fiscale ha quel Quid in più...
Canapa dalle terre confiscate alla Camorra
Campanapa è il nome della cooperativa che unisce una trentina di aziende in Campania che coltiveranno canapa nelle terre confiscate alla camorra.
Il progetto si chiama “La Terra dei Cuori” e si riferisce ai terreni di Casal di Principe e Santa Maria la Fossa ed è stato finanziato da un crowfunding organizzato da alcuni ragazzi campani residenti a Londra.
L’obiettivo e quello di creare una filiera completa nei vari settori di applicazione della canapa che spaziano dall’alimentare al tessile, all’edile e all’industriale.
(Fonte: Italiachecambia.org)
Mobilità sostenibile: la Copenhagen Wheel
Progettata nei laboratori del Massachusetts Institute of Technology e prodotta dalla start-up americana Superpedestrian, la Copenhagen Wheel è una speciale ruota che trasforma qualsiasi bicicletta convenzionale in una e-bike a pedalata assistita.
Tutto è contenuto nella ruota stessa, il motorino elettrico da 100 Watt e la batteria, basta togliere la ruota normale e installare la Copenhagen Wheel. La batteria si ricarica pedalando al contrario o quando si frena.
Non ci sono interruttori né manopole o cavi, tutto si controlla via smartphone e app.
(Fonte: Focus)
VIDEO
Burp d’estate
Sabato prossimo, se vi trovate dalle parti di Torino e più precisamente a Piazza Castello, potrete assistere o anche partecipare a una elegante gara di rutti. La prima edizione di portata nazionale, spiegano orgogliosi gli organizzatori.
In premio una fornitura di acqua gassata per un anno, così ci si esercita.
(Fonte: La Stampa)
Un’auto a idrogeno ai carabinieri
Si tratta di Hyundai ix35 Fuel Cell da 136 cavalli e con un'autonomia di quasi 600 km. E’ stata consegnata in comodato d’uso gratuito fino al 31 agosto 2018 ai carabinieri che pattugliano l’autostrada del Brennero nei parcheggi dei veicoli pesanti.
(Fonte: Repubblica)
Primo autobus ibrido a Como
La società di autolinee di Como Asf ha presentato al pubblico il nuovo autobus ibrido Scania che farà servizio lungo la tratta interurbana Como-Lecco.x
Lungo 12 metri, ha 62 posti, un motore turbodiesel da 9 litri, predisposto anche per utilizzare biodiesel, e un motore elettrico da 130 kW e 1.050 Nm di coppia. Le batterie sono inserite in una struttura nella parte anteriore del tetto dell'autobus.
Lo Scania Citywide ibrido assicura un risparmio medio di 2,5 litri/ora per l’intero ciclo di vita del veicolo.
Trova l’amore grazie a una multa
In Bretagna, Francia, una donna di Morlaix ha spedito una cartolina ai poliziotti del locale Commissariato ringraziandoli del fatto che nel 2015 l’hanno fermata mentre guidava in stato di ebbrezza, le hanno ritirato la patente e lei grazie al car sharing ha trovato l’amore.
La cartolina è stata spedita da Milano, dove era in vacanza (forse con il nuovo fidanzato).
E’ proprio vero l’amore è cieco, l’autovelox meno…
(Fonte: Europe1.fr)
i corsi di alcatraz
30 settembre/2 ottobre
FESTIVAL DELL’ARTE IRREGOLARE con esposizione d'arte e convegno
img
6/8 ottobre
CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE con Angelo Airaghi
img
6/8 ottobre
IN CUCINA CON ANGELA LABELLARTE Dalle ricette della nonna ai piatti piu' elaborati
img
7/8 ottobre
PINK EMPOWERMENT - UN METODO DI CAMBIAMENTO DALLE DONNE PER LE DONNE
img
7/8 ottobre
G.A.I. ECONOMY RUN 2017 (Gruppo acquisto auto ibride)
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it