Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 26/2017
domenica 30 luglio
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
Da Lo Zen e l'arte di Scopare a Guarire Ridendo, fino alle ultime pubblicazioni.
CLICCA QUI
 L'ESTATE 2017 AD ALCATRAZ
L'ESTATE 2017 AD ALCATRAZ
Una vacanza naturalizzante arricchita da happening creativi multidisciplinari:
12 - 19 agosto / 19 - 26 agosto / 26 agosto - 2 settembre
Tre settimane dedicate al benessere, al relax, al divertimento e al buon cibo. Lezioni di Tai Chi per iniziare la giornata, passeggiate, laboratori di pittura, musica e danze, incontri pomeridiani nella piscina coperta, riscaldata a 34°, dove ci si potrà regalare una lezione di watsu (un trattamento di riequilibrio psico-fisico che unisce i benefici di un’antica forma di massaggio curativo orientale con le virtù dell’acqua calda), divertimento e giochi nella piscina estiva e la sera, musica o spettacoli teatrali per concludere la giornata.
Qui sulle colline umbre, tra bosco, sentieri, prati e piscine. L'alternativa genuina al villaggio organizzato!
Ogni giorno sarà possibile partecipare alle attività proposte scegliendo in piena libertà!
PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI
 Il potere della creatività – Terza parte: Sulla trasgressione
Il potere della creatività – Terza parte: Sulla trasgressione
Proseguiamo la chiacchierata che Jacopo ha tenuto ad Alcatraz in occasione dell’incontro con un gruppo di psicologi. 

Domanda:
Tu sei cresciuto in un ambiente molto creativo e la creatività è per te un'eredità familiare: quali sono allora le “trasgressioni” nella tua vita?

Jacopo: Io ho un grande lusso, quello di avere un lavoro che posso fare quando voglio. Quindi ci sono anche mattine in cui, se non ho un appuntamento (che tra l'altro cerco di fissare per pranzo perché mangiare e parlare per me è più facile), posso restare a letto o fare qualunque altra cosa che non sia già programmata.

Credo che nella nostra cultura sia presente un grosso “nodo”, che per me ha rappresentato un problema importante, vale a dire il fatto che noi abbiamo una concezione autoritaria del rapporto con noi stessi.
Un popolo che stimo tantissimo sono gli Oceanici: da che mondo è mondo non hanno mai combattuto una guerra, affermano che noi siamo un condominio e che la cosa migliore che possiamo fare è quella di mettere d'accordo le varie identità di questo condominio e usarle quando servono.
L'identità stupida ce l'abbiamo tutti, i famosi “5 minuti di mona” … se viene fuori a una festa può anche essere ok, ma se la usi per fare la dichiarazione dei redditi ti arrestano!

Quello che intendo dire è che bisogna distinguere... Io faccio grandi trattative tra me e me, e mi faccio delle concessioni... Per esempio, ritengo di essere una persona davvero noiosa per quanto riguarda l’alimentazione, e quando avevo tre bimbi piccoli prima   - la mia prima figlia e i suoi due fratelli -, e la mia seconda figlia dopo, ero sempre lì a dire: cosa mangi, cosa non mangi, quel prodotto non lo puoi comprare perché è tossico, quel prodotto non lo puoi comprare perché è prodotto dalle multinazionali che finanziano la guerra, ecc…  Al punto che mia figlia Jaele, quando era piccola ed eravamo al supermercato, mi chiedeva “Papà, queste cose le fanno i cattivi? Posso comprarle?”
Però ogni tanto c'era il Porky-party! Andavamo insieme nel paesino di Casa del Diavolo - a pochi chilometri da Alcatraz -, entravamo al bar e prendevamo tutte le schifezze possibili: merendine chewingum, caramelle, tutto quello che di più nefando c'era… ci chiudevamo in macchina e mangiavamo fino alla nausea, una cosa allucinante! Questa, secondo me è una trasgressione fondamentale, anche perché se ogni tanto mangi delle porcherie... ciccia!
Io sono vegetariano però la carbonara… non puoi dire “quella è carne”: quella è un'opera d'arte...  voglio dire, prima è stata invecchiata, poi è stata stagionata, poi affumicata, poi fritta... cioè... il maiale lì non c'è! E' un prodotto omeopatico!
Ecco, credo che, almeno per me, la trasgressione sia proprio questo ... Credo che sia giusto fare determinate cose, ma ogni tanto mi dico “ma chi se ne frega!”, faccio qualcosa di completamente diverso, mi dedico a qualche eccesso. E sono convinto che questo faccia bene!

Prendiamo la questione della dieta: decidi che devi metterti a dieta, prendi la tua identità golosa, la incarceri nelle cantine della tua anima, fai la dieta perfetta, inizi a dimagrire, tutto ok. Poi una notte ti addormenti, la tua identità poliziotta è stanchissima per questo controllo costante ed è in coma, l'identità golosa riesce ad evadere dalle segrete del castello e vai in cucina, apri il frigorifero e ti mangi il fabbisogno alimentare del Burkina Faso e tutto va a rotoli!

Allora, secondo me, molto meglio una cosa graduale... eliminiamo dal menù tutti i cibi chiaramente tossici, mi impegno a mangiare solo cose buonissime e mi impegno però a gustarle... Uno dei problemi delle persone sovrappeso (non penso di dire una novità) è che non masticano, perché non gustano, per cui non hanno soddisfazione.
Si può avere una soddisfazione maggiore con la stessa quantità di cibo se si mastica lentamente e lo si assapora, e non masticando in maniera compulsiva.
Se veramente mi dedico ad avere un rapporto spirituale con quello che sto mangiando perché è buonissimo, se mangio cose buone masticandole bene, sento molto di più il sapore!
Siccome il nostro stomaco manda i segnali di sazietà solo dopo mezz'ora, il punto non è quanto mangio, ma quanto mangio nella prima mezz'ora. Meglio ancora, poi, se mangio cose sempre più buone, me le gusto, me le godo, se sono davvero completamente lì a sentire quant'è buono questo cibo… E magari lo faccio in maniera conviviale, e non da solo guardando in televisione un telefilm di paura, perché così entro sotto stress e non sento le sensazioni!

Tornando al punto iniziale, dunque, io sono per la trasgressione metodica quotidiana: le trasgressioni di altro tipo non mi interessano tanto ...
Io ho una zia molto strana che a cinquant'anni ha scritto un libro dal titolo “La regina dei medò”, i medò sarebbero proprio gli orpelli maschili... Ebbene, lei diceva che fino a 5 persone è amore, e dopo è un'orgia... Sinceramente credo che già farlo in due abbia un suo perché! Per cui sono per una riduzione di questo tipo di trasgressioni!
EcoFuturo 2017: il riassunto (video) della prima giornata
Dal 12 al 16 luglio 2017, al Fenice Green Energy Park di Padova, si è svolta la quarta edizione del Festival EcoFuturo, dedicato alle innovazioni tecnologiche per la sostenibilità ambientale.
Le dirette su Facebook del festival (clicca qui) hanno totalizzato più di 190mila visualizzazioni, per noi un vero e proprio record!
E come sempre abbiamo conosciuto persone straordinarie, impegnate con enorme passione a diffondere prodotti ed ecotecnologie che potrebbero davvero cambiare le cose.
Ogni giorno abbiamo preparato un video riassuntivo della giornata, andato in onda sul Fatto Quotidiano Tv, uno dei principali media partner del festival.
Nella prima puntata: Jacopo Fo, Fabio Roggiolani e Michele Dotti ci introducono alla quarta edizione di EcoFuturo, poi interviste a:
Andrea Grigoletto, direttore del Fenice Green Energy Park di Padova, Chiara Gallani, assessore del Comune di Padova, Arianna Nordera che ha rivoluzionato l’azienda agricola di famiglia introducendo un impianto di biogas.
Giovanni Petrini e Andrea Battiata, che ci hanno presentato un orto bioattivo che si ispira alle foreste pluviali e ai boschi. L’orto era stato costruito 10 giorni prima del festival, durante i 5 giorni dell’evento sono spuntati i fiori delle zucchine.
Giovanni Battista Girolomoni, che con la sua azienda ha riscoperto i grani antichi italiani per fare la pasta.
Giuseppe Bartolini, esperto di pirolisi, Fabio Barbato, esperto di coltura sostenibile di microalghe, Lucia Cuffaro, che a EcoFuturo ci ha presentato il suo nuovo spettacolo “Rimballati, come l’artificiale ha soffocato il naturale”.
Clicca qui per vedere il video della prima giornata di EcoFuturo 2017
Nel secondo video una diretta Facebook di ieri nella quale Jacopo Fo ci racconta come ha vissuto Ecofuturo
In farmacia la marijuana
In Uruguay, non agitatevi subito. Come previsto dalla legge sul consumo di questa sostanza a scopo medico e ricreativo decisa dal governo, ora la cannabis si vende in farmacia e prevede la registrazione del cliente. 5 grammi costano 5,65 euro.
Le persone registrate sono già 5000 e lunghissime code davanti alle farmacie fanno prevedere che il numero aumenterà notevolmente.
(Fonte: Il Post)
Lo Yoga con le caprette
E’ l’ultima frontiera del benessere psico-fisico totale: fare esercizi yoga in mezzo alle capre che vi saltano sulla schiena rilassando i nervi.
Pare che l’idea sia nata negli Stati Uniti, fra le fattorie di Thoousand Oaks, in California. Ovviamente non si chiama “yoga con le capre” ma “Goat Yoga”, molto più elegante.
Le caprette sono tenerissime.
(Fonte: IlsecoloXIX)
VIDEO
Fermi tutti: c’è acqua sulla Luna
Da Repubblica.it: “Lo sostiene uno studio pubblicato dalla rivista Nature Geoscience che ha analizzato i dati relativi ai depositi vulcanici della Luna: secondo gli scienziati Shuai Li e Ralph Milliken, della Brown University di Providence, negli Usa, tali depositi conterrebbero una quantità di acqua inusualmente alta, soprattutto se confrontata con il suolo circostante.”
L’acqua sulla Luna sarebbe intrappolata in perline di vetro formatesi durante le eruzioni del magma proveniente dall'interno del satellite e potrebbero costituire una fondamentale riserva nei futuri progetti di esplorazione spaziale.
EcoFuturo 2017: riassunto seconda giornata del festival
Nella seconda giornata del festival EcoFuturo 2017 abbiamo parlato di smart Cities, le città intelligenti, dragaggi sostenibili dei fondali marini ma anche buone pratiche delle amministrazioni pubbliche e delle associazioni.
Da non perdere l’intervista a Fabio Brescacin, fondatore di Ecor/NaturaSì e l’intervista a Michael Niederbacher che ci parla di biogas a Fukushima, sì proprio a Fukushima...
Interviste a: Andrea Micalizzi (Comune di Padova), Davide Benedetti, Ennio Rao, Fabio Brescacin, Francesco Girardi, Davide Sabbadin, Raffaele Villa, Manuela Bagatta, Michael Niederbacher.
Clicca qui per vedere il video
In bocca al lupo
Napoli: borseggia una donna e fugge. Finisce nel viale che costeggia il tribunale e salta all’interno del Palazzo di Giustizia. Lo hanno preso in 10mila, è accusato di furto e invasione di ufficio pubblico.
(Fonte: Ansa.it, segnalata da Marina Tondo)
Troppa pioggia, passiamo ai tuffi
La partita tra gli Union Berlin e i Queens Park Rangers è stata sospesa per troppa pioggia. A questo punto i giocatori hanno iniziato e tuffarsi nel prato dello stadio An der Alten Försterei di Berlino. Si sono divertiti così tanto che hanno deciso di presentarsi alle prossime Olimpiadi.
Nel nuoto, ovviamente.
(Fonte: Repubblica.it)
Allattamento yoga
Carlee Benear è una ragazza texana appassionata di yoga che ha praticato anche durante la gravidanza per mantenersi in forma. Dopo il parto ha pensato bene di non smettere anche durante l’allattamento e come potete vedere dalle immagini la sua bimba non sembra preoccuparsi più di tanto.
Purché si mangi ogni posizione è buona.
(fonte: instagram.com/carleebyoga/)
Soldi per risparmiare
Rich Holtham è parrucchiere inglese, e quando gli hanno chiesto ben 1000 sterline per il rifacimento del pavimento del suo negozio, ha pensato bene di risparmiare andando in banca a cambiare 700 sterline in 70,000 pezzi da un penny, per poi pazientemente incollarli uno a uno sulla pavimentazione. Oltre al risparmio, ora ha il pavimento più cool della città di Dudley, e l'iniziativa ha generato una notevole pubblicità gratuita.
(Fonte: Boredpanda.com, segnalata da Davide Calabria, grazie!)
EcoFuturo 2017: riassunto della terza giornata del festival
Video riassunto della terza giornata del festival EcoFuturo, 12-16 luglio 2017, Fenice Green Energy Park di Padova. Il video è andato in onda sul Fatto Quotidiano TV.
In questa puntata si parla di abitazioni ecologiche, inquinamento indoor, energia rinnovabile libera per tutti.
Interviste a:
Daniele Tagliolini, Presidente Provincia di Pesaro
Maurizio Bartoli, Dirigente Provincia di Pesaro
Marco Magnarosa, centralina per monitorare gli inquinanti in casa
Riccardo Corazza, ventilazione meccanica puntuale per filtrare l’aria nelle abitazioni
Maurizio Signorini, architetto
Emanuele Pavanetto, fondatore di una ESCO
Piero Gattoni, Consorzio Italiano Biogas
Alessandro Giubilo, esperto di energie rinnovabili
Giovanni Cimini, esperto di energie rinnovabili
Mario Mandrà, maestro di Kung Fu
Per vedere il video clicca qui
EcoFuturo 2017: riassunto quarta giornata del festival
Video riassunto della quarta giornata del festival EcoFuturo, 12-16 luglio 2017, Fenice Green Energy Park di Padova.
In questa puntata: fuori il gasolio dall’Italia, fuori l’Italia dal gasolio!
Interviste a:
Carmela Bastianelli, camion a metano
Lorenzo Maggioni, biogas
Roberto Roasio, mobilità dual fuel diesel/metano
Elisa Zavoli, Marco Toni, legno per l’edilizia sostenibile
Luana Zanella, mobilità sostenibile a Venezia
Arturo Lorenzo, vicesindaco di Padova
Massimo Zaghi, biogas
Giampiero Zonta, seta etica in Italia
Alfredo Albiani e Giuseppe Paterniti per la parte EcoSalute
Per vedere il video clicca qui
Mobilità elettrica, nuove colonnine in arrivo
Trenta colonnine per la ricarica elettrica veloce a ridosso di alcune uscite autostradali dell’A1 Milano-Roma, A4 Torino Venezia, Salerno Reggio Calabria e Grande Raccordo Anulare, saranno disponibili già a settembre.
E nel 2018 vi saranno 180 nuove colonnine all’interno delle autostrade.
E’ il piano Enel per iniziare a creare l’infrastruttura di ricarica necessaria allo sviluppo della mobilità elettrica. Da Ecofuturo 2017 abbiamo imparato che siamo indietro rispetto al resto dell’Europa.
Il quinto giorno del festival è stato proprio dedicato all’auto elettrica, guarda qui il riassunto della giornata.
Storie di ladri
Malesia, tentano un furto in una gioielleria ma malgrado le martellate i vetri delle bacheche non si rompono. Hanno dovuto rinunciare e comperare pure i martelli nuovi.
Pessima giornata.
(Fonte: Ansa.it)
Cacao va in pausa estiva. Torniamo lunedì 4 settembre. Buona estate, buone vacanze, buona fortuna a tutti!!!
i corsi di alcatraz
29/30 luglio
CORSO DI BASIC WATSU
img
5/12 agosto
IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME: GIOCHIAMO A SUONARE & NATURA, SCIENZA ED ECOLOGIA (bimbi 3-15 anni)
img
5/12 agosto
VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ
img
12/19 agosto
FERRAGOSTO AD ALCATRAZ con YOGA DEMENZIALE di Jacopo Fo
img
19/26 agosto
VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ Una vacanza naturalizzante arricchita da happening creativi multidisciplinari
img
26 agosto/2 settembre
VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ Una vacanza naturalizzante arricchita da happening creativi multidisciplinari
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it