Non riesci a visualizzare correttamente la Newsletter?
Clicca qui per la versione online.
Flickr
Cacao - il quotidiano delle buone notizie comiche
nr. 25/2015
domenica 12 luglio
DI SIMONE CANOVA, JACOPO FO, GABRIELLA CANOVA E MARIA CRISTINA DALBOSCO
"Dico sempre che mi sento attore dilettante e pittore professionista. I miei lavori teatrali spesso nascono come immagini. Disegno prima di scrivere. Mi sono abituato piano piano a immaginare le commedie, i monologhi in un contesto visivo, e solo in seguito in quello del recitato. Inoltre, disegnare ha per me una preziosa, decisiva funzione di stimolo creativo. Se mi capita di essere 'smontato' è proprio disegnando che mi vengono le idee. "
Dario Fo


Bozzetti, tavole, tele, in questo sito sono in vendita i quadri che Dario Fo dipinge preparando i suoi spettacoli. Dal San Francesco alla Callas, i Falsi Picasso, fino al più recente C'è un Re pazzo in Danimarca. Si tratta di quadri o tavole originali e unici. Per maggiori informazioni o per acquistare le opere scrivere una mail a gabriella@alcatraz.it

shop.dariofo.it
 NON REGALARE UN PESCE, INSEGNA A COSTRUIRE UNA CANNA DA PESCA!
NON REGALARE UN PESCE, INSEGNA A COSTRUIRE UNA CANNA DA PESCA!
di Jacopo Fo

La solidarietà è una bella cosa. Ma quando si decide di dare una mano al prossimo spesso ci si trova di fronte a grandi difficoltà.
Negli anni '60 le fotografie dei bambini biafrani ridotti a scheletri con pance enormi fecero il giro del mondo e provocarono un'ondata di sdegno e molte iniziative per porre fine a quell'ecatombe.
Grandi quantità di cibo furono raccolte e distribuite a quelle popolazioni. Un'azione certamente meritoria che però mandò in rovina un numero enorme di agricoltori: visto che il cibo veniva distribuito gratis nessuno comprava più i loro prodotti. Il numero dei diseredati crebbe a dismisura e di lì a breve furono molte più le bocche da sfamare. Ma contemporaneamente l'ondata emotiva di solidarietà, nei paesi ricchi, si era affievolita: arrivavano meno navi cariche di cibo, mentre c'era più gente che aveva fame. Fu un disastro dentro il disastro.
Da allora il movimento solidale ha fatto enormi passi in avanti e cercato sempre nuovi strumenti per aiutare le popolazioni senza creare gravi effetti collaterali.
E i risultati si vedono: nonostante che negli ultimi 100 anni gli abitanti di questo pianeta siano quadruplicati, il numero dei morti per fame si è ridotto del 50% negli ultimi 20 anni. Non esiste luogo dove non sia all'opera qualche gruppo di cooperanti e le stesse popolazioni locali sono riuscite spesso a inventare modi per aiutarsi da sole, ottenendo risultati importanti, come nel caso delle banche dei poveri, che assistono oggi più di 200 milioni di donne.
Questi risultati ci incoraggiano a fare di più per cancellare le peggiori piaghe del mondo e a farlo stando molto attenti perché i problemi che abbiamo di fronte nelle aree depresse sono molto complessi.

Nei mesi scorsi, come avremo modo di raccontare da domani, è nato un progetto in Mozambico.
Perchè in Mozambico?
Nonostante la buona crescita economica degli ultimi anni, che ha contribuito a ridurre il numero di persone che vivono in stato di assoluta povertà, il Mozambico rimane un paese in via di sviluppo, in particolare nel distretto di Palma, nella provincia di Cabo Delgado, nel nord del Paese, anche se non siamo certo di fronte allo stesso livello di povertà che si incontrava 50 anni fa.
Anche a Palma esistono strutture solidali estremamente efficienti. Abbiamo visitato quei territori e le strutture sanitarie realizzate da Eni Foundation e gestite da Medici con l'Africa Cuamm, che offrono servizi medici gratuiti, compresa la distribuzione di medicine, due sale operatorie modernamente attrezzate, una casa per le donne prossime al parto e una serie di ambulatori nei villaggi.
In questo caso il problema quindi non è la mancanza di mezzi.
Parlando con i dottori che lavorano a Palma abbiamo scoperto che l'ostacolo maggiore che si incontra nell'offrire cure è semplicemente la diffidenza verso la medicina occidentale. Non si tratta di irrazionalità.
Il Mozambico è stato sotto la dominazione portoghese fino al 1975 ed è una giovane repubblica presidenziale che sta costruendo il proprio sistema sanitario. La forte presenza della medicina tradizionale unita alla poca fiducia verso i metodi di cura occidentali rappresentano un grosso ostacolo al dialogo.
I medici che agiscono in questa zona hanno da tempo dato vita a una serie di iniziative per superare questa diffidenza, agendo in modo non invasivo, ad esempio aprendo un dialogo intenso con i curandeiros locali per ottenere la loro collaborazione, al fine di far arrivare i malati più gravi alle strutture sanitarie. Questo approccio collaborativo ha dato buoni risultati ma ancora molto c'è da fare.
Abbiamo perciò studiato un progetto che partisse dal teatro sfruttando la forza emotiva di questo strumento.
La scelta del teatro deriva dal fatto che in questi villaggi esistono molte compagnie amatoriali che animano le feste e intervengono nelle scuole.
Il teatro, la musica e la danza sono le forme d'arte più diffuse e sentite.
Continua... domani! Restate connessi!
Jacopo Fo

PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO CLICCA QUI
 Ti racconto un momento della mia vita
Ti racconto un momento della mia vita
Il nuovo progetto nato durante l'ultimo Corso di Teatro con Dario e Jacopo Fo. Ognuno dei partecipanti al corso ha raccontato un momento della propria vita che condividiamo...
Una catena esilarante, poetica e spesso stupefacente di racconti autobiografici. Vogliamo proporre un format assolutamente nuovo. Cominciamo con i primi 40 attori che si raccontano, pezzi girati durante il corso di teatro con Dario, di questi bollenti giorni di luglio, ad Alcatraz. Invitiamo chi ha una storia da raccontare e la passione per farlo a lincare qui il video della sua epopea. Questa pagina è uno spettacolo pazzesco!!!! Non perdere l'occasione di essere nella front line!!!!

Jacopo Fo

VIDEO

Ti racconto un momento della mia vita: "Kis la coraggiosa" di Kis Kapel. Corso di Teatro con Dario Fo e Jacopo Fo ad Alcatraz 28 giugno - 8 luglio 2015
Potete farlo anche voi! Registrate il vostro racconto pubblicate il vostro video e condividetelo sulla nostra pagina Facebook Ti racconto un momento della mia vita
 Regalati un disegno di Jacopo Fo e finanzia il Nuovo Comitato Nobel per i disabili!
Regalati un disegno di Jacopo Fo e finanzia il Nuovo Comitato Nobel per i disabili!
Jacopo ci regala continuamente magnifici disegni, fantastici, colorati, portafortuna a un prezzo straordinario, che vuoi di più?
Abbiamo un archivio quasi sterminato e ora proveremo, sì proveremo perché sarà durissima :-), a mettere in vendita tutto questo patrimonio.
I soldi raccolti con la vendita di questi disegni di Jacopo andranno a finanziare le future attività del Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus.
Per acquistare manda una mail a gabriella@alcatraz.it

Clicca qui per vedere tutti i disegni in vendita

Coordinate bancarie

BONIFICO BANCARIO intestato a Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili Onlus
BANCA POPOLARE ETICA Iban IT15L0501803000000000137020
Codice Bic CCRTIT2T84A

VAGLIA POSTALE: Beneficiario Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili
Indirizzo Località Santa Cristina, 53 - 06024 Gubbio (Perugia)

PAYPAL clicca qui
La foca monaca è tornata alle Egadi
Un (rarissimo) esemplare di foca monaca è stato avvistato da un pescatore su uno scoglio dello Scalo Maestro, un'insenatura a nord di Marettimo.
Merito di Papa Bergoglio?
(Fonte: Giornaledellavela.com)
Un calcio alla solidarietà!
Il regolamento federale ha eliminato le cosiddette "comproprietà", cioè la possibilità, per due squadre, di possedere la metà del cartellino di un calciatore.
Il 25 giugno, le società professionistiche hanno risolto tutte le situazioni in sospeso, e così hanno dovuto fare anche Cesena e Parma, per il francese Grégoire Defrel, in campo nell'ultima stagione con la maglia dei romagnoli. Il Cesena contro l'appena fallito Parma non avrebbe nemmeno dovuto fare un'offerta minima per assicurarsi Defrel ma il direttore sportivo Rino Foschi ha comunque voluto fare un bel gesto, versando 51mila euro per i dipendenti parmigiani, senza stipendio dalla fine del 2014 e con molte meno tutele dei calciatori.
(Segnalata da Stefano Piazza di Corners)
Los Supercívicos (i supercivici)
Citta del Messico: Arturo Hernández e Alex Marin y Kall sono "Los Supercívicos" (i supercivici), due paladini del giustizia, dell'educazione e della convivenza civile.
Combattono, in modo assolutamente pacifico, chi getta rifiuti per strada, gli automobilisti che non rispettano le regole, l'amministrazione della città che non sistema le strade.
Nel video Arturo è travestito da Gesù e butta acqua benedetta su chi si siede nei posti riservati ad anziani e disabili. Quando la persona si alza lui grida "Miracolo, miracolo, adesso puoi camminare!". Genio!
"Cerchiamo di mostrare le cose assurde che succedono in città tutti i giorni e farle arrivare alla gente affinché si capisca che è possibile comportarsi in un modo diverso", spiega Alex.
(Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele I.)
Salute a tutti!
Dubovka, Volgograd, Russia: rubano un camion rimorchio pieno di birra e offrono da bere gratis a tutto il paese. Arrestati i Robin Hood del luppolo.
Da un intero camion la Polizia ha recuperato solo 40 bottiglie!
Orto aziendale alla Microsoft
Nella sede centrale della Microsoft, a Redmond, Stati Uniti, è stato inaugurato il nuovo orto idroponico aziendale che rifornisce la mensa. Per ora insalata e lattuga, coltivate in torri verticali di plexiglass che ormai fanno parte del design degli uffici. Dalla semina al raccolto sono sufficienti due settimane. E un solo riavvio del sistema.
Il progetto si chiama Urban Farming Microsoft.
(Fonte: Huffingtonpost.it)
Al bando nelle Hawaii i sacchetti di plastica
Dal 1 luglio 2015 nello Stato delle Hawaii è vietato usare, vendere, distribuire shopper di plastica non riutilizzabili. E' il primo Stato USA ad attuare questa politica ecologica, in California la stessa proposta è ferma in attesa di un referendum.
(Fonte: Greenme.it)
Storie di ladri (golosi)
San Pietro in Casale: rubati 18 bancali di caramelle, valore del bottino 50mila euro. Gli inquirenti seguono le tracce della glicemia.
(Fonte: Ilrestodelcarlino.it)
Washington: 70 milioni di tasse in più grazie alla marijuana legalizzata
Alcuni organi di stampa lo hanno definito un miracolo: a un anno dalla legalizzazione della marijuana nello Stato di Washington le entrate per le imposte legate alla vendita ammontano a 62 milioni di dollari, 70 milioni se si considerano anche le imposte aggiuntive.
Scrive Repubblica: "Se si considera che in Colorado, l'unico altro Stato con vendite legalizzate, si sono raggiunti 44 milioni nel primo anno, si capisce perché inizia ad allungarsi la lista di coloro che s'interessano a questa nuova forma di commercio, che potrebbe sbarcare presto altrove (Oregon e Alaska hanno appena approvato la legalizzazione)."
Sindaco vende la moto per asfaltare le strade
Protagonista il primo cittadino di Colleretto, provincia di Torino. Sta per mettere all'asta una sua moto per riparare la strada provinciale che attraversa il Comune e che porta al Santuario di Santa Elisabetta, attrazione turistica della zona.
I costi per l'intervento sono alti e probabilmente la moto non basterà a finanziare tutto: "Il mio è un gesto eclatante per portare alla luce il nostro problema, ho pensato di sfruttare le mie competenze e la mia attività professionale per dare un segnale". Aldo Querio Gianetto oltre che sindaco è anche imprenditore e ha un'officina che produce moto artigianali.
Ha scritto anche una lettera a Matteo Renzi che finisce con: "Ti piacciono le moto? Mi dai una mano?".
(Fonte: Torino.repubblica.it)
Tra moglie e marito metti la corsa!
Si è svolta in Finlandia la 20.ma edizione della Corsa mondiale con moglie in spalla. Una corsa tra sterrato, cemento, asfalto e acqua con il marito che porta la moglie sulle spalle. Vince chi arriva prima e non divorzia.
(Fonte: Ansa)
Nasir Sobhani, the street barber
Dopo aver toccato il fondo ed essersi disintossicato, il barbiere australiano Nasir Sobhani ha deciso di mettere la sua professionalità a servizio degli "ultimi". E così taglia barba e capelli gratis ai senzatetto, cercando di dare loro un nuova dignità.
Bravo!
Qui il suo profilo Instagram
(Fonte: Repubblica.it)
Solar Impulse 2: è record!
Solar Impulse 2, il primo e finora unico aereo ultraleggero a energia solare, ha stabilito un nuovo record: decollato domenica dalla città giapponese di Nagoya ha volato 117 ore e 52 minuti per 7.200 km senza mai atterrare. E senza consumare una goccia di carburante!
Ai posti di comando i piloti André Borschberg e Bertrand Piccard. Il viaggio di Solar Impulse 2 non finisce qui, sta facendo il giro del mondo!!!
(Fonte: Greenstyle.it)
Cane grosso? No, orso piccolo
Wang Kaiyu, agricoltore della provincia cinese Yunnan, due anni fa aveva comprato in Vietnam due meravigliosi cuccioli di cane, belli, grossi e pelosi.
Vivaci, allegri, non andavano d'accordo con gli altri cani ma non si può avere poi tutto.
Poi Wang vede una locandina della protezione animali e gli viene un dubbio, un atroce dubbio, porta i cani nel vicino ambulatorio veterinario e scopre che sono due magnifici orsetti.
Ora i due plantigradi vivono giocosamente in un centro di recupero per animali selvatici e Wang si è comprato una coppia di criceti sperando che non siano in realtà iguana.
(Fonte: Adn Kronos)
Cane vero
Grande festa a Malpensa per salutare Lucas, il pastore belga che lascia il reparto antidroga della guardia di finanza per andare in pensione dopo 12 anni di servizio. Una carriera esemplare, grazie al suo fiuto sono stati sequestrati: 20 chili di hashish, 400 chili di cocaina, 15 di eroina e 2 di marijuana. Ora Lucas si godrà la sua pensione a casa del finanziere che gli ha fatto da istruttore e soprattutto da amico per tutti questi anni.
Gli spacciatori hanno tirato un sospiro di sollievo.
(Fonte: Repubblica)
Posso ricaricare il cellulare?
Uno spettatore, poco prima dello spettacolo "Hand to God" al Booth Theatre di Broadway, è salito sul palco e ha cercato di mettere in carica il suo cellulare usando una presa di corrente, che però era finta e parte della scenografia
Il responsabile del palco ha usato gli altoparlanti per spiegare allo spettatore che la presa era finta e che il suo non era un comportamento accettabile: "Per favore non salire sul palco. Noi non veniamo a casa tua per sederci sui tuoi mobili".
Cosa non si farebbe per un po' di batteria.
(Il Post)
AD ALCATRAZ - 9/16 - 16/23 agosto: LA VERA SUPER VACANZA
IL MEGLIO DI ALCATRAZ SELEZIONATO PER TE INSIEME ALLO YOGA DEMENZIALE!
Dal 9/16 e dal 16/23 agosto.

Cosa faremo?!
- Innanzitutto lezioni di Yoga Demenziale con Jacopo Fo e poi...
- passeggeremo lungo il torrente
- balleremo
- dipingeremo il colorabile e poi...
- ce ne staremo tutti sdraiati sul prato a leggere e a raccontar storie
- improvviseremo serate sotto il cielo stellato
- e suoneremo la chitarra in libertà perchè ogni falò che si rispetti, può non avere il falò (che infatti noi non avremo), ma "Albachiara" bisogna necessariamente cantarla!
Per informazioni e prenotazioni puoi scrivere a:  info@alcatraz. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure telefonare allo 075/9229938-39-11.
Alcatraz.it
i corsi di alcatraz
10/12 luglio
TRANSITION FLOW (1° modulo)
img
18/19 luglio
TRANSITION FLOW (2° modulo)
img
18/25 luglio
IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (3/7 anni)
img
25/31 luglio
IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (7/13 anni)
img
31 luglio/9 agosto
6° FESTIVAL DELLA MUSICA DI ALCATRAZ
img
9/16 agosto
CORSO DI YOGA DEMENZIALE
img
16/23 agosto
CORSO DI YOGA DEMENZIALE
img
23/30 agosto
FESTIVAL DELL'IMMAGINAZIONE
img
30 agosto/6 settembre
CORSO DI YOGA DEMENZIALE
img
1/6 settembre
ECOFUTURO, IL FESTIVAL DELLE ECOTECNOLOGIE E DELL'AUTOCOSTRUZIONE
Clicca qui per il calendario completo dei corsi di Alcatraz Prenota allo 075.9229938/11 email: info@alcatraz.it
link consigliati
Aut. Trib. di Perugia n° 634
del 21/06/1982
Direttore responsabile:
Severino Cesari
Direttore: Jacopo Fo
Anno XI
energia arcobalenoenergia arcobalenoenergia arcobaleno
Facebook
Flickr
Myspace
Twitter
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email
Copyright © 2011 Cacao il Quotidiano delle buone Notizie
website -www.cacaonline.it